La Festa di Fine Estate, la Festa dell’Uva ed il mercatino del Tempo che fu rischiano di non avere un futuro. Con la presente intendiamo informarvi in merito alla delicata ed incerta situazione in cui l’ass. Pro loco si trova già da alcuni mesi. Il nostro Consiglio direttivo, con grandissimo dispiacere, ha preso atto che non potrà assicurare lo svolgimento delle manifestazioni “Festa di Finestate” e “Festa dell’Uva” che hanno assunto negli anni un valore storico, culturale e di conoscenza del nostro territorio.

Purtroppo dal mese di gennaio è venuta a mancare la disponibilità della struttura adibita a ristorante, in uso da oltre 20 anni e realizzata e mantenuta grazie al sacrificio di tanti soci volontari, i quali molti non sono più con noi. La causa è un problema con il Catasto rappresentatoci per la prima volta dall’attuale Amm.ne Comunale nel mese di Novembre 2016, ma a conoscenza delle precedenti Amministrazioni in quanto i rilievi aerei sono stati effettuati e comunicati nel 2007. Questa comunicazione, purtroppo, si è fermata solo presso l’Amministrazione comunale, altrimenti potevamo noi aver sistemato già da anni la cosa !!! Evitando comunque inutili polemiche, la nostra associazione da subito ha proposto di procedere al rimontaggio, a seguito delle dovute autorizzazioni.

Manifesti-3

L’Amministrazione fino ad oggi si è impegnata a collaborare per prevedere soluzioni alternative, ma i tempi che si prospettano necessari per la loro eventuale realizzazione sono lunghi ed alcune proposte comportano addirittura delle spese aggiuntive per l’intera cittadinanza. Resta il fatto che l’attuale Amministrazione si è impegnata sia verbalmente in occasione di diversi incontri, alla presenza dei responsabili, su più questioni, che tramite una “lettera aperta”, … ma tutti gli impegni presi sono a oggi in attesa di un fattivo riscontro.… ancora oggi la situazione è questa

Indispensabile per la nostra associazione è avere entro il 10 Giugno, decisioni e risposte “CERTE” alle richieste e proposte presentate in questi mesi all’Amministrazione Comunale. Lo spazio della sede della Pro Loco, utilizzato per l’esibizione di bande e gruppi folcloristici e musicali e lo stand coperto del ristorante permettevano lo svolgersi delle iniziative anche in caso di maltempo, con buoni risultati anche in caso di pioggia.

Vista la situazione, l’impegno economico derivante dalla prenotazione degli spettacoli e tutto quanto necessario allo svolgimento della Festa, esporrebbe l’ass. Pro Loco a rischi insostenibili e quindi prima di prendere qualsiasi decisione definitiva attendiamo una risposta da parte dell’Amministrazione comunale.

Ci rivolgiamo in particolare nei confronti degli Amministratori che sono cresciuti a Subbiano, vivendo in prima persona l’evoluzione e l’incessante lavoro, frutto di sforzi comuni, che hanno portato all’aspetto attuale l’intera zona sportiva e ricreativa di via Salvemini nonché delle manifestazioni in oggetto!!!

#rimontiamo

Pro Loco Subbiano