Chi è Massimo Franci? Di se dice di essere Avvocato per necessità, scrittore per passione e tennista perdente per diletto, il libro ruota attorno alla storia di Jacopo da Battifolle il quale, dopo la disfatta ghibellina di Campaldino, la campagna disastrosa per la difesa di San Giovanni d’Acri nelle file nell’Ordine degli Ospitalieri Giovanniti, trova il modo per rifarsi nella vita a Genova, dove sposa la figlia di un ricco mercante. Il libro scorre bene e la trama si sviluppa con adeguati colpi di scena svicolando dalla monotonia narrativa con leggiadra maestria. In copertina c’è la Pala Doria, ospitata a Poppi per una mostra all’interno del quale si svolgerà la presentazione del libro. Sabato 4 maggio alle ore 18,00 ci sarà l’evento organizzato dal C3 Casentino e dal Parco letterario Emma Perodi in collaborazione con l’Associazione degli scrittori aretini Tagete e sarà un modo per gustare la mostra con visita guidata, alle 16,30, a cura della Prof.sa Alberta Piroci Branciaroli. Un’opportunità per conoscere uno scrittore con cui faremo un tuffo nel profondo medioevo proprio nella meravigliosa cornice del Castello di Poppi. Un viaggio nelle peripezie di un cavaliere per guardare dentro ognuno di noi e scoprire come per tutti ci sia la possibilità di un’alba di riscatto.

L’autore dialogherà sull’opera con il nostro collaboratore Anselmo Fantoni.

locandina