fbpx
13 C
Casentino
venerdì, 9 Dicembre 2022

I più letti

Calcio UISP in Casentino, la settimana

di Francesco Benucci – Trasferte… mon amour! Ebbene sì, è pur vero che anche nell’UISP il fattore casa ha un suo peso specifico ma in questo turno di campionato le squadre Casentinesi si sono divertite a ribaltare i pronostici e quasi tutte le vittorie sono giunte in contesti lontani dalle mura amiche!
In Eccellenza, per esempio, è una trasferta a consegnarci l’unico team valligiano che può fregiarsi dell’intera posta in palio! Stiamo parlando dello Spartak Bibbiena che, dopo essersi sbloccato la settimana scorsa, ci ha evidentemente preso gusto; la sudata e rocambolesca vittoria conseguita sul campo dell’Ajax ’86 porta le firme di Tanci (doppietta) e Ciabatti e il 2-3 finale è un monito lanciato al campionato: lo Spartak non ha alcuna intenzione di abdicare! Nelle zone alte rallentano Le Logge e Il Corsalone ma le attenuanti non mancano visto che affrontavano le attuali leader della classifica: la squadra di Regina ha lottato con vigore ma è stata condannata da uno striminzito 1-0 nella trasferta col Bar Chiaro Scuro, team che quando gioca davanti al pubblico amico, potendo contare su tutti i suoi effettivi, risulta davvero temibile. Il Corsalone ospitava una consolidata big della categoria come il New Old Boca e non è riuscito a reggerne l’urto soccombendo per 0-2. Tuttavia, per entrambi i team valligiani, non dovrebbe profilarsi alcun dramma visto che in certi casi bisogna riconoscere la bravura degli avversari, correggere i propri errori e ripartire con assoluta serenità! Dopo aver accumulato qualche nube di troppo sul proprio orizzonte chi sembra avvistare “sprazzi di serenità” è il Boca Strada Juniors che colleziona il secondo pareggio consecutivo e resta attaccato al treno salvezza. Lo 0-0 ottenuto in casa contro il Ciao Club è da valutarsi positivamente sia per le numerose assenze offensive tra i Casentinesi sia per il fatto di aver affrontato una squadra in ottima forma contro la quale i nostri non hanno sfigurato, anzi! Pareggio interno anche per Il Ciclone in un match decisamente frizzantino che ha visto sugli scudi gli attacchi e un po’ dietro la lavagna i reparti difensivi: forse con un pizzico di attenzione in più gli stiani avrebbero potuto vincere ma visto che il 2-2 frutto della doppietta di Squillantini ha divertito gli spettatori e ha mosso la classifica…bando ai rimpianti!
Anche in 1°Divisione…beato chi giocava in trasferta! E in effetti, nei due appetitosi derby in programma, a festeggiare sono stati gli ospiti! Ha ottenuto un successo pesantissimo il Chiusi della Verna 2005 che, dopo la debacle della settimana scorsa, si è rifatto espugnando il campo del Bar La Siesta. Al termine di una partita sofferta in cui la tensione per la posta in palio ha prevalso sul bel gioco, i gol di Cipolletti e Rossinelli hanno indirizzato il match verso l’1-2 finale. E il Bar La Siesta? Nel momento in cui i progressi a livello di prestazione, nonostante la marcatura di Andrej, non sono “surrogati” dai risultati è difficile non farsi prendere dallo sconforto, tuttavia siamo solo all’inizio, la classifica è corta, le potenzialità ci sono e, prima o poi, la ruota girerà! E non devono scoraggiarsi nemmeno i ragazzi del Badia Prataglia che, dopo un brutto KO col Gricignano, incappano ancora in una sconfitta, davanti al pubblico amico, contro il Castelluccio (2-3). Ma le differenze, rispetto alla settimana scorsa, sono evidenti: stavolta, come testimonia anche la doppietta di Bigiarini, i nostri hanno offerto una prestazione di ben altro spessore sul piano dell’impegno e del gioco! Complimenti comunque al Castelluccio che, in virtù dei gol di Rossi, Bertini e Fagnoni, si toglie una bella soddisfazione e rilancia le proprie ambizioni! Nel frattempo conferma la sua predilezione per il pareggio il G.S.Poppi che anche dalla trasferta con l’Arezzo Golden Boys torna con una “X in schedina”(0-0); l’impressione è che i valligiani abbiano del potenziale ancora inespresso ma, al tempo stesso, le prime giornate da esordienti in categoria vanno sottolineate positivamente e visto che, come dimostra il miracolo dell’estremo casentinese nell’unica occasione dei padroni di casa, la beffa è sempre dietro l’angolo… teniamoci stretto il punto!
Altro girone (2°Divisione) altre emozioni “made in trasferta”! A farsi carico di questa etichetta è il River Partina che si regala una nuova iniezione di entusiasmo…e ne ha ben donde! Vincere fuori casa, su un terreno insidioso come quello del Marcena, cui va certo l’onore delle armi (oltre al gol della bandiera di Botti), e in maniera autorevole ha un sapore particolare! Paoli, Fani e Cangini confezionano un 1-3 da ricordare! E a proposito di ricordi, tra i ragazzi del CSBS Casentino alzi la mano chi scorderà una giornata che li ha visti vincere un attesissimo derby – scontro al vertice! Il turno di campionato li vedeva ospitare una corazzata come il Deportivo Capolona e le emozioni non sono mancate: vantaggio dei padroni di casa con Tellini su assist di Valentini, pareggio di un mai domo Depor con Nocentini, zampata finale per il CSBS con Berberi. Il neonato team valligiano acquisisce un’ulteriore consapevolezza dei propri mezzi e conquista la vetta solitaria, gli ospiti si consolano con una prestazione che comunque certifica le loro indiscusse qualità! E se il Falciano non fallisce superando in scioltezza, davanti al pubblico amico, il fanalino di coda Nuova Biturgia (3-0 siglato da una doppietta di Ghirelli e dal sigillo di Martinelli), il Lokomotiv Rassina conferma la “passione giornaliera per le trasferte” sommergendo di gol il malcapitato Fonterosa (1-5): una doppietta di Giovani A. e gli squilli di Ceccolini, Capigiri e Giovani D. confermano il momento magico attraversato dal team basso casentinese. Incappa invece in un brusco stop il Bayern Guido Monaco superato, tra le mura amiche, dal Wineuropa; tuttavia lo scarto ridotto (0-1) e l’inesperienza dei nostri “annacquano” gli eventuali allarmismi: in fondo, anche, anzi, soprattutto gli errori servono per imparare, no?
Questo turno le Casentinesi hanno confezionato diverse imprese che meriterebbero la “corona di alloro”: dagli avventurosi 2-3 di Spartak e Castelluccio ai big match risolti a proprio favore da River Partina e CSBS Casentino; tuttavia ci sentiamo di premiare la voglia di riscatto del Chiusi della Verna 2005 che ha cancellato la deludente prestazione della settimana prima con un derby vinto “con le unghie e con i denti”!

Ultimi articoli