fbpx
23.5 C
Casentino
martedì, 5 Luglio 2022

I più letti

La Cultura: un motore per la città

L’Amministrazione Comunale di Bibbiena, anche nel 2012, ha sostenuto la crescita culturale della nostra città, sostenendo i suoi attori, promuovendo eventi, progettando il futuro in questa direzione. A dirlo non sono tanto i numeri – i 18.797,00 euro che nell’anno corrente sono stati investiti per promuovere o sostenere eventi a carattere culturale – ma anche dalla vivacità, sostanza e quantità delle proposte che, nonostante la crisi, BIbbiena è ancora in grado di offrire. La partecipazione all’iniziativa europea Festa della Musica, il Teatro al Fresco, ed il sostegno a numerose manifestazioni promosse a livello locale da associazioni culturali (Sbandieratori, Raccolta rurale Casa Rossi, Carnevale storico ecc) sono solo alcuni esempi dell’azione intrapresa dall’amministrazione nel 2012. Il Comune ha poi aderito a manifestazioni organizzate direttamente dal Ministero per i Beni e le attivita’ Culturali quali la Settimana della Cultura e le Giornate Europee del Patrimonio. Rammentiamo l’adesione ma anche l’impegno nell’Associazione Italiana “Via Romea di Stade”, che intende promuovere la ricerca del percorso della Via Romea di Stade in Italia ed assumere tutte le iniziative necessarie a renderlo percorribile.
A breve sarà assegnato alla Corale di Santa Cecilia un contributo per l’attività svolta durante l’anno e per la serie di concerti musicali che si terranno in inverno presso la Chiesa di San Francesco e, nella prossima estate, presso la terrazza dietro la Chiesa stessa.
E’ inoltre, in fase di elaborazione un progetto culturale che verrà attivato in occasione del cinque centenario della 1° rappresentazione della Calandria del Cardinale Dovizi che ricorrerà nel 2013, in collaborazione con le associazioni teatrali e culturali del Comune. Nel corso di quest’anno, inoltre, è stato realizzato un lavoro di notevoli dimensioni in termini di impegno, capacità, sforzi economici, per la riapertura del Museo Archeologico che verrà inaugurato in primavera.

L’Assessore alla Cultura Luca Conticini commenta: “La crisi colpisce tutti i settori. Questo non significa che “si produca” meno cultura. Questo perché siamo riusciti a puntare su partnership di qualita’ con gli attori locali che sono tanti e qualificati, siamo stati più attenti al budget, abbiamo cercato di limitare il superfluo e di realizzare progetti che si sviluppino nel medio e lungo periodo. In sostanza ci siamo concentrati più sui contenuti, abbiamo lavorato sulle relazioni, e cercato di metterci piu’ entusiasmo. Nell’attuale contesto, la cultura puo’ rappresentare un motore di cambiamento e un’opportunita’ da cogliere. Non è un’opinione l’arte, la creativita’ producono effetti benefici sull’economia di citta’ e interi comprensori”.

Ultimi articoli