fbpx
10.5 C
Casentino
domenica, 2 Ottobre 2022

I più letti

Un cacciatore nominato “Commissario” del Parco…

Sarebbe come dire Berlusconi in giuria a Miss Italia, Arsenio Lupin responsabile della sicurezza e Nosferatu presidente dell’AVIS. Ma il PD può questo e altro e dopo la nomina ad assessore regionale di Ceccarelli, ecco quella a “commissario” di Santini. E’ proprio il caso di dire che le sciaugure non vengono mai sole. Così, dopo aver distrutto la Comunità Montana, ora si passa al Parco e Santini, come Ceccarelli, sia appresta a una gloriosa e più che ventennale carriera politica, a nostre spese. Naturalmente senza nessuna competenza in campo ambientale, anzi, se non quella di essere cacciatore e quindi di conoscere molto bene soprattutto… gli animali della nostra zona. Il nostro Commissario Rex dovrebbe lasciare quindi la guida dell’Unione dei Comuni, tanto il più ormai è stato fatto e anche perchè ormai in scadenza: urge quindi trovare un’altra comoda e accogliente poltrona per il proseguimento.
Non resta che sperare che il prossimo ministro dell’ambiente del nuovo governo si accorga di questa mostruosità e provveda ad altra nomina, nomina effettuata nel perfetto silenzio di tutte le forze politiche non PD, forse tutte d’accordo nel mangia-mangia e nella logica che sembrava sepolta di “oggi a me, domani a te”.
Grillo, dove sei?

Nella foto, la nuova vincente immagine del Parco Nazionale?

Ultimi articoli

Articolo precedenteLa quindicesima di pallavolo
Articolo successivoIl bosco, una risorsa