fbpx
27.5 C
Casentino
martedì, 9 Agosto 2022

I più letti

Casentino in giallo da lunedì? Ma non cambierà praticamente nulla

Sono ormai stati raggiunti tutti e tre i parametri che da zona bianca fanno passare una regione in zona gialla. Anche se non cambierà praticamente nulla, almeno per i vaccinati. Per entrare in zona gialla ricordiamo che i parametri sono tre: incidenza settimanale sopra 50 casi per 100mila abitanti (la Toscana è a 1.872), posti letto in terapia intensiva occupati almeno al 10% (in Toscana ci sono 84 ricoverati, la percentuale è 14,74%) e posti letto Covid ordinari occupati almeno al 15% (soglia raggiunta con 755 malati). Intanto in Casentino si è registrato ieri il picco di casi della pandemia: 65 nuovi positivi, tra cui spiccano i 12 di Bibbiena, 16 a Poppi, 14 a Pratovecchio-Stia.

Numeri importanti, ma che non sono paragonabili a quelli di un anno fa. I ricoverati al San Donato intanto ieri erano 39 e di questi pazienti 35 si trovano nel reparto Covid (dove secondo la Asl circa l’85% non è vaccinato, mentre il 15% è vaccinato con una dose o con due dosi da più di 120 giorni) e 4 sono in terapia intensiva (tutti degenti non vaccinati).

La differenza, quest’anno, la fanno i VACCINI. I casi sono quasi tutti asintomatici, chi ha fatto la terza dose, ha un’influenza o un raffreddore. I casi gravi sono pochi, pochissimi, e, come scritto, tutti non vaccinati.

Anche noi, nella scorsa ondata del Covid, giornalmente pubblicavamo i numeri dei contagiati in Casentino, ma questa volta non vogliamo più farlo proprio perché i casi di questo inverno e anche la situazione, sono completamente diversi.

Forse è arrivato il momento di diminuire drasticamente o cessare del tutto questo continuo “allarme” mediatico e cercare di convivere con questo virus che, dicono gli scienziati, diventerà endemico e quindi ci sarà sempre, proprio come l’influenza. Naturalmente è doveroso e fondamentale osservare tutte le regole di prudenza e distanziamento, non siamo al “liberi tutti”, ma oggi, fortunatamente, ci sono i vaccini.

Dopo l’annullamento della quarantena per chi ha fatto il richiamo, (ricordiamo inoltre che in Toscana basta il tampone rapido per accertare positività o negatività) speriamo che il green pass venga ulteriormente esteso e che i vaccinati aumentino; è l’unica cosa che vorremmo segnalare, cercando di guardare con maggior fiducia al futuro. E’ difficile, ma tutti – cittadini, aziende, istituzioni – ne abbiamo davvero bisogno.

Nella foto, il Centro Vaccinale del Casentino a Corsalone.

Ultimi articoli