fbpx
14.3 C
Casentino
mercoledì, 22 Settembre 2021

I più letti

L’Associazione Corale Symphonia promuove un importante premio nazionale di poesia

L’Associazione Corale Symphonia di Pratovecchio-Stia (Ar) ha organizzato per diversi anni il Festival “Una Sinfonia per il domani” mirato alla valorizzazione del talento artistico. Nel 2017 il Festival viene dedicato a Giovanni Guidi, poeta e corista scomparso. Dal 2018 il Festival prende definitivamente il nome “Premio Giovanni Guidi” dedicato alla poesia inedita. Quest’anno il premio di poesia torna gratuito, arricchito dalla preziosa collaborazione di Sara Lovari, Casentino 2000, Elia Fiumicelli, Ceramiche Tapinassi, Rosa Vetta, Renato Gérard e della Casa Editrice “l’Ancora Hop Frog Edizioni”. Prevede una tematica cui ispirarsi, che trae spunto da un componimento dello stesso Guidi: “Speranza: nascerà un nuovo mattino”. E’ aperto a due categorie: giovani talenti e libera. Per iscriversi c’è tempo fino al 15 ottobre. Il Premio di Poesia si inserisce all’interno della manifestazione “Festa della Musica… quando il suono diventa arte” dedicata a S. Cecilia che, fermata dalla pandemia nel 2020, giunge quest’anno alla sua XII edizione e sarà allestita domenica 21 novembre presso il Teatro Comunale degli Antei di Pratovecchio-Stia con il Patrocinio dello stesso Comune e dell’Associazione ANBIMA Toscana. Nel corso degli anni questo evento ha accolto ospiti di spicco e personalità del mondo artistico e culturale (la poetessa Patrizia Fazzi, la scrittrice Cinzia Della Ciana, l’attore Emanuele Barresi, la pittrice Maria Bidini, solo per citarne alcuni).

Scarica il Bando: Bando e Scheda Iscrizione Premio Giovanni Guidi 2021

GIOVANNI GUIDI nasce a Viareggio il 29 novembre 1948. A Viareggio con gli amati cugini e il caro amico Gino trascorre la sua infanzia serena e spensierata. All’età di quattordici anni, per motivi familiari, si trasferisce a Livorno dove frequenta gli studi superiori e si laurea presso l’Università di Pisa in Economia e Commercio. Il primo impegno professionale lo porta a Lucca presso la Confederazione Nazionale dell’Artigianato per poi trasferirsi ad Arezzo presso la Banca Popolare dell’Etruria dove terminerà la carriera professionale. Nel 1978 si unisce in matrimonio con Patrizia, nasce Luca “luce dei suoi occhi”, nasceranno poi i nipotini Giulia e Francesco. La poesia, il canto corale e la montagna sono stati la sua passione. In occasione del pensionamento Giovanni si dedica al canto corale e insieme alla moglie Patrizia frequenta l’Associazione Corale Symphonia alla quale si dedica con amore fino agli ultimi suoi giorni.

La poesia è la sua passione da sempre e viene premiato in numerosi concorsi nazionali. Le sue liriche sono presenti in varie pubblicazioni e Antologie letterarie. Ha partecipato assiduamente a “Scrivere e leggere Poesia” associazione di poeti viareggini frequentata da illustri esponenti della poesia italiana. Nel 2016 il M° Vito Arena Musicista, Direttore di coro, colpito dal suo talento chiede a Giovanni Guidi di poter musicare la poesia “Speranza” tratta dalla silloge di liriche “Sulla spiaggia e tra gli olivi” composta dallo stesso Giovanni e pubblicata da Aletti Editore componendola per il coro Symphonia; il pezzo viene cantato a fine di ogni concerto dal coro stesso. Iscritto al CAI, è stato attivista e organizzatore di molte attività rivolte alla tutela delle nostre montagne dal Casentino alle Alpi Apuane. Una grave e improvvisa malattia lo porta via il 18 luglio 2017.

La sua assenza ha lasciato un grande vuoto nelle persone che lo hanno amato ma la poesia dà vita al suo ricordo, e nel suo ricordo l’Associazione Corale Symphonia ha voluto che la sua memoria sopravvivesse istituendo, con cadenza biennale, il “Premio Nazionale di Poesia Giovanni Guidi”.

 

 

Ultimi articoli