Il Comune di Bibbiena attiva un nuovo servizio a favore delle famiglie e allo scopo di aiutare le madri a conciliare i tempi di vita ed i tempi di lavoro. “Prendimi a scuola” è la nuova proposta del C.I.A.F. Centro Infanzia Adolescenza Famiglia di Soci e va incontro alla esigenza di molti genitori di poter lasciare dopo la scuola i propri figli in un luogo sicuro e accudito in attesa del rientro dal lavoro. In concreto il progetto prevede che i bambini siano prelevati a scuola da un educatore delegato dei genitori. Lo stesso educatore li porterà al C.I.A.F. dove i bambini saranno assistiti durante il pranzo, che potrà essere fornito dalla mensa scolastica, oppure, potrà essere portato da casa fornito dalle famiglie. Successivamente, dopo una breve pausa, i bambini saranno seguiti nello svolgimento dei compiti scolastici. Si offrono alle famiglie due opportunità orarie: dalle 13:00-14:30 per un costo di 3 euro più il buono pasto della mensa scolastica ( di euro 4,00); 13:00-16:30 ad un costo di 7,00 euro più il buono pasto mensa scolastica. Per coloro che sono interessati al servizio questi sono i contatti: CIAF Spazio Gioco “IL CAPPELLAIO MATTO”, tutti i giorni 14.30 /19.30 cellulare 3476215473 oppure l’Ufficio servizi educativi del Comune di Bibbiena nei seguenti giorni Lunedì, mercoledì , venerdì telefono 0575 .530637 oppure scrivendo a scuola@comunedibibbiena.gov.it
L’Assessore competente Mara Paperini commenta: “ Il progetto rappresenta per l’amministrazione qualcosa di molto importante: si tratta infatti di andare incontro alle esigenze concrete delle famiglie per far fronte alla presa in cura dei bambini in età scolare nelle ore pomeridiane. Presa in cura in luogo sicuro in cui, aspetto non meno importante, si fanno anche i compiti scolastici seguiti dagli educatori. Una grande soddisfazione, dunque, per noi amministratori ma anche un’attività che valorizza ancora di più un centro già molto organizzato, funzionante e funzionale alle esigenze della comunità”.
Lo Spazio Gioco “Cappellaio matto” del CIAF di Soci è una struttura sempre aperta che offre la possibilità alle madri di poter lasciare i bambini anche ad ore ad un costo molto accessibile ( 3 euro ogni ora). Si tratta di uno spazio gioco accudito e sicuro. Ma il CIAF è molto altro, è cura dell’infanzia e formazione. A questo proposito il centro offre opportunità di fare percorsi educativi quali “Inglese giocando”, “Flash”, un laboratorio sulla fotografia e “Nonna Papera” un laboratorio di cucina realizzato in collaborazione con Banda Piccoli Chef di Arezzo.