Sabato 4 ottobre alle ore 17 (accoglienza ore16.30) , Villa Mausolea di Soci in Casentino (AR) presenterà SILENCEART (Arte del Silenzio), l’evento artistico “Das Gesamtkunstwerk” IL FILO D’ORO, arte totale (nell‘800 Richard Wagner unisce le arti per avere più sinergie possibili). Dopo più di due secoli Il Filo d’Oro continua nel lavoro di Ulrike Schneider, pittrice, artista eclettica e performer bavarese ispirata dalla mitologia greca “Il filo di Arianna” il quale portò Arianna fuori dal Labirinto. Ulrike idealizza, organizza e cura Il Filo d’Oro che presenta la continuità di esperienze sempre antiche e sempre nuove. Questo è immortale: rimane sempre anche nei tempi più caotici e più oscuri, a volte apparente, a volte più nascosto. I protagonisti sono di grande levatura: Raimon Panikkar è un uomo straordinario, un filosofo e un mistico, docente acclamato nelle più importanti università dell’India, degli Stati Uniti d’America e d’Europa. Autore di libri che indagano le profondità dei diversi saperi, e che – infine – approda ad una sintesi spirituale e culturale radicalmente nuova e di respiro universale. San Francesco, “Il poverello di Dio”, come lo chiama il filosofo greco N. Kazantzakis. La sua vittoria è la liberazione dello spirito sulla materia e la strada verso l’assoluto della liberazione. Ulrike Schneider, a seguito delle sue profonde ricerche artistiche e spirituali, ha invitato nel Casentino dei personaggi della cultura nazionale e internazionale. Nella Villa Mausolea di Soci, Luca Cesari, poeta e filosofo, racconterà Raimon Panikkar e San Francesco avendo dedicato a loro le sue poesie “Serafica Impressione” e “La Rosa di Assagioli”. Recitazione di Lucia Ferrati, doppiatrice e speaker. Nel viale dei cipressi della Villa Mausolea, la mostra collettiva, di pittura, “Silenceart” di Maria Teresa Trincucci, Stefania Cardini e Ulrike Schneider. Nel fiume Archiano si svolgerà la performance Il filo d’oro con brani per flauto indiano e pianoforte composti dal pianista Martin Hohenrieder e comprenderà poesie di Luigi Cappella, poeta di Pennabilli, recitate da Antonella Severini. Al termine della serata, per chi prenota, cena medievale, con ricette originali di Hildegard von Bingen, sec. XI (monaca benedettina tedesca, naturalista, poetessa, musicista e compositrice, filosofa, guaritrice, consigliera politica e profetessa, quindi una artista totale).
Ingresso libero (cena esclusa, da prenotare entro il 30-09-2014)